Gli anziani e lo yoga

Gli anziani e lo yoga


Lo Yoga è una pratica molto adatta alle persone che hanno raggiunto la terza età. Yoga e anziani è un connubio quasi perfetto, per tutta una serie di motivi.

Si parte dal presupposto che non è possibile limitare lo scorrere del tempo ed i cambiamenti che ciò comporta nelle condizioni fisiche di ognuno di noi. Però si possono attivare alcune condizioni per cui tali cambiamenti siano quanto più equilibrati, lievi, sani possibili.

Gli anziani e lo yoga

Lo yoga è una disciplina capace di far muovere l’anziano in maniera adeguata, rispetto alle sue capacità fisiche, conferisce calma, rilassatezza e mantiene comunque alta la voglia di vedersi in forma e sentirsi bene, sia fisicamente che psicologicamente.

Quali sono i benefici apportati dallo yoga? Cerchiamo di individuare ed analizzare i principali:

  • Agisce sui dolori cronici: lo yoga riesce ad alleviare ed anche a prevenire i disturbi tipici dell’età avanzata. Osteoporosi ed artrite sono tipici negli anziani e lo yoga permette di evitare scompensi fisici, tramite esercizi che vanno a prevenire l’aumento della curvatura dorsale;
  • Permette attività fisica: lo yoga si compone di una serie di posizioni ed esercizi, i quali richiedono movimenti lenti ed ampi, tali da poter essere eseguiti anche da persone anziane. Queste ultime così possono allungare i proprio muscoli e lubrificare le articolazioni, migliorando sensibilmente la propria condizione fisica;
  • Incide sulla pressione: i movimenti lenti e controllati conferiscono una sensazione di rilassatezza e calma, in questo modo si abbassa la pressione o comunque si ha la possibilità di mantenerla monitorata, evitando la pressione alta. Il tutto poi unito all’ascolto di musica rilassante e ad esercizi di respirazione che conferiscono uno stato di generale benessere;
  • Influenza l’umore in positivo: la meditazione e la calma dovuti alla pratica dello yoga determinano una sensazione di buon umore ed un allontanamento dalle pressioni quotidiane che generano stress e portano anche alla depressione senile;
  • Benefici nel sonno: lo yoga favorisce la capacità di prendere sonno in un tempo più breve, soprattutto per coloro che invece fanno fatica ad addormentarsi. Inoltre ne risulta migliorata proprio la qualità stessa del sonno;

Ora riportiamo quelli che possono essere esercizi di yoga utili per gli anziani. Ad esempio, si possono effettuare le asana, ovvero le posizioni semplici. Si tratta di esercizi in cui gli arti fungono da peso e contrappeso.

Tramite gli asana si sviluppano agilità, equilibrio, resistenza e soprattutto si aumenta la vitalità. Le asana sono molto adatte a chi non è più in età giovanile.

Una posizione è la tadasana, nella quale il soggetto è in piedi, eretto, le braccia distese lungo il corpo. La persona deve contrarre le anche, cercare di sollevare le rotule, far toccare alluci e talloni, immaginando di mantenere la posizione mentre si è tirati da un filo verso l’alto.

Tale figura irrobustisce le gambe e aumenta la forza fisica, se mantenuta per qualche minuto. L’aspetto fondamentale in tutto lo yoga è la respirazione e la concentrazione sul proprio respiro.

Esistono diverse posizioni utili e semplici da realizzare, apparentemente immediate, in realtà ognuna di esse mira ad irrobustire una parte del corpo e a ridare vitalità all’intero organismo. Yoga e anziani quindi è un connubio assolutamente importante e da concretizzare.

Qui sotto un video con alcuni esercizi yoga consigliati agli anziani



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.