Gonfiore ai piedi cause e rimedi

Gonfiore ai piedi


Il gonfiore ai piedi è un disturbo molto diffuso. Soprattutto esso colpisce le donne e gli anziani. Ovviamente l’avanzamento dell’età fa sì che i piedi, portando il carico del nostro corpo da tempo, possano manifestare simili disturbi. Così pure le caviglie.

La circolazione è la causa principale del gonfiore. Se essa rallenta, sia da che verso i piedi, il gonfiore compare. Ciò si verifica perché si ha un accumulo di liquidi nei tanti vasi sanguigni delle dita dei piedi, dei talloni e nelle caviglie.

I liquidi si depositano nel tessuto adiposo che si trova sotto la pelle. Il gonfiore si può notare sia ad occhio nudo ma anche tramite una leggera pressione delle dita, sulla pelle del piede che risulta particolarmente tesa. L’avvallamento che viene a formarsi è indice di un ristagno.

Insufficienza venosa e scompenso cardiaco sono anch’esse tra le principali cause del gonfiore, per questo a soffrirne maggiormente risultano gli anziani. Inoltre, un’altra possibile causa è data dalle abitudini quotidiane e dalle generali condizioni di salute del soggetto.

Anche le scarpe troppo strette possono essere determinanti e quindi non adatte ad essere indossate, come pure lo stare troppo in piedi.

Uno stile di vita equilibrato e sano aiuta ad evitare il gonfiore. La dieta è molto importante, soprattutto occorre mangiare frutta e verdura. Si sconsiglia l’uso eccessivo del sale, così pure il tabagismo.

Invece l’attività fisica, con passeggiate al riparo dal troppo sole, sono molto indicate. Inoltre, un rimedio immediato, contro i piedi gonfi, consiste nel tenerli sollevati da terra. Questo perché la gravità permette di far defluire i liquidi in eccesso alle estremità del corpo. Si consiglia quindi di posizionare un cuscino sotto i piedi pure durante il sonno, sempre per favorire la forza il deflusso dei liquidi in eccesso.

Il problema: stare in piedi tutto il giorno o seduti troppo a lungo

Se il tuo lavoro ti porta a stare in piedi tutto il giorno o seduto per ore alla scrivania, a fine giornata i tuoi piedi saranno gonfi e doloranti. Questo perché quando stai sempre nella stessa posizione, sia in piedi che seduto, i muscoli di piedi, caviglie e gambe non possono contrarsi.

La mancanza di movimento causa un rallentamento dell’afflusso di sangue, da e verso i piedi. Accavallare le gambe peggiora il problema. Via via che i piedi si gonfiano, le scarpe ti sembreranno sempre più strette e scomode.

Le soluzioni: pause di 5 minuti e calze a compressione graduata

Esistono tanti rimedi per il gonfiore dei piedi dovuto a un lavoro stressante, dall’impiegato all’infermiera, dalla cassiera alla parrucchiera.

Il più importante è fare una pausa di 5 minuti ogni ora per cambiare posizione. Se stai in piedi tutto il giorno, ogni ora siediti per 5 minuti. Se stai seduto tutto il giorno, alzati e cammina per 5 minuti. Oppure tieni le gambe sollevate.

Un’altra soluzione efficace per i piedi gonfi, soprattutto se non puoi prenderti troppe pause dal lavoro, è indossare calze a compressione graduata. Queste calze ti fanno ottenere benefici simili a camminare, accelerando la circolazione sanguigna.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.